Santo Stefano Belbo • Storia & Letteratura

Cesare Pavese tra le vie di San Stefano Belbo (GT_STORY_046)

Calcola un preventivo
Ic aggiungi a preferiti

Dov’è nato Cesare Pavese? Come visse i primi anni della sua vita? La gita letteraria ci porterà a scoprirlo tra le vie di San Stefano Belbo.
Tra la sua casa natale, i monumenti a lui cari e la Fondazione a lui dedicata, conosceremo da vicino le opere e la vita tormentata dello scrittore piemontese.

Tipologia attività: visita guidata, itinerario letterario.

Slideshow 02 cesare paveseSlideshow 01 cesare paveseSlideshow 04 targa in via lamarmora geetripsSlideshow 03 cesare pavese casa natale geetripsSlideshow 05 cesare pavese
Slideshow 02 cesare pavese
Slideshow 01 cesare pavese
Slideshow 04 targa in via lamarmora geetrips
Slideshow 03 cesare pavese casa natale geetrips
Slideshow 05 cesare pavese

Nel dettaglio

Tra i luoghi cari a Cesare Pavese

Cesare Pavese, la cui vita fu segnata dalla guerra e dal suo antifascismo, nacque a Santo Stefano Belbo il 9 settembre 1908. Non c’è modo migliore di ripercorrere la sua vita se non passeggiando tra i luoghi a lui più cari, quali l’Albergo dell’Angelo, la Chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo e la Fondazione a lui dedicata. All’interno della Fondazione, luogo di grande interesse per ricercatori e appassionati, vi porteremo tra le stanza del museo che raccoglie oggetti e testi appartenuti allo scrittore. Ci sposteremo poi verso l’ingresso del paese, dove potremo osservare l’esterno della sua casa natale e di quella di Nuto, amico e consigliere, poeta, bottaio, e costruttore di violini. Concluderemo la gita nel punto più panoramico, Moncucco, la collina de I mari del sud, per ammirare l’esterno del Santuario della Madonna della Neve.


Attraverso le parole de La luna e i falò

Una guida turistica abilitata ci condurrà tra le vie della città, aiutandoci ad avvicinarci all’autore grazie alla lettura di alcuni passi tratti da La luna e i falò, romanzo ambientato proprio in queste terre e sulla prospiciente collina detta la Gaminella.


La cittadina di Santo Stefano Belbo

Santo Stefano Belbo è un piccolo comune situato ai margini delle colline delle Langhe, di fondazione medievale, di cui restano ancora alcune tracce nell’abitato. Nell’area che circonda l’antica torre medievale si costituì il primo nucleo insediativo dell’area santostefanese, che fu...

Leggi di più

Tra i luoghi cari a Cesare Pavese

Cesare Pavese, la cui vita fu segnata dalla guerra e dal suo antifascismo, nacque a Santo Stefano Belbo il 9 settembre 1908. Non c’è modo migliore di ripercorrere la sua vita se non passeggiando tra i luoghi a lui più cari, quali l’Albergo dell’Angelo, la Chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo e la Fondazione a lui dedicata. All’interno della Fondazione, luogo di grande interesse per ricercatori e appassionati, vi porteremo tra le stanza del museo che raccoglie oggetti e testi appartenuti allo scrittore. Ci sposteremo poi verso l’ingresso del paese, dove potremo osservare l’esterno della sua casa natale e di quella di Nuto, amico e consigliere, poeta, bottaio, e costruttore di violini. Concluderemo la gita nel punto più panoramico, Moncucco, la collina de I mari del sud, per ammirare l’esterno del Santuario della Madonna della Neve.


Attraverso le parole de La luna e i falò

Una guida turistica abilitata ci condurrà tra le vie della città, aiutandoci ad avvicinarci all’autore grazie alla lettura di alcuni passi tratti da La luna e i falò, romanzo ambientato proprio in queste terre e sulla prospiciente collina detta la Gaminella.


La cittadina di Santo Stefano Belbo

Santo Stefano Belbo è un piccolo comune situato ai margini delle colline delle Langhe, di fondazione medievale, di cui restano ancora alcune tracce nell’abitato. Nell’area che circonda l’antica torre medievale si costituì il primo nucleo insediativo dell’area santostefanese, che fu dapprima abitata dai Liguri e, in epoca successiva dai Romani.

Informazioni pratiche

Ic prezzoPrezzo
Prezzo a gruppo: 130€ + Prezzo a studente: 3€ ingressi - Gratuità totale per disabili certificati (L.104/92) e loro accompagnatori.
Ic gratuitaGratuità docenti (docente extra: tariffa studente, ove applicabile)
1 ogni 15 studenti
Ic partecipantiNumero di partecipanti per gruppo
minimo 10, massimo 40
Ic gruppiNumero di gruppi gestibili in contemporanea
2
Ic disabiliAdatto a studenti con disabilità motorie
Si
Ic linguaLingue disponibili
Francese, Inglese, Italiano, Tedesco
  • In caso di maltempo: l'attività si svolge comunque.
  • Cosa è incluso: visita guidata, ingresso Fondazione Cesare Pavese.
  • Informazioni pratiche: si consiglia di indossare scarpe sportive e di munirsi di pranzo al sacco.
  • Punto di partenza: Santo Stefano Belbo, Piazza Umberto I.
  • Punto di arrivo: Santo Stefano Belbo, Piazza Umberto I.
  • Punti di interesse:  Albergo dell’Angelo, Chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo, Fondazione Cesare Pavese, Moncucco.

  • Disabili non motori: in fase di creazione del preventivo nel passaggio di riepilogo, indicare nel box Messaggio a GeeTrips la presenza di disabili non motori e accompagnatori. La gratuità verrà applicata in fase di conferma finale.